Le Iene 16.5.18: l’epilogo della vicenda della revisione del processo al padre in fuga

Andrea è stato condannato per abusi sulla figlia di 2 anni. L’ultima sua speranza: la revisione del processo.
Le iene 16.5.2018.
Riferimenti precedenti:
Annunci

Accusata di pedofilia si uccide – Unione Sarda 9-5-2018

(www.unionesarda.it/) 9.5.2018 “La gente è solamente capace di giudicare. Sono innocente”. Poche righe, scritte su un foglietto quando ormai per lei tutto pareva non avere più senso. Quell’accusa, così infamante, era diventata un macigno troppo pesante da sopportare.

Agnese Usai, ex bidella di Sestu di 64 anni, ha così deciso di togliersi la vita, poco dopo aver ricevuto l’avviso di conclusione delle indagini preliminari che ipotizzavano un abuso sessuale su una scolaretta di quattro anni.

LA TRAGEDIA – La tragedia si è verificata lunedì sera a Sestu, dove per tutta la vita la donna ha lavorato come bidella nelle scuole dell’infanzia. Una carriera specchiata, senza mai un appunto, almeno sino all’accusa che le era piovuta all’improvviso circa due anni fa, quando era in procinto di andare in pensione. Scritto su un foglio il suo ultimo, disperato urlo di innocenza, ha fatto scivolare via la propria vita senza più combattere. Continua a leggere