Pedofilia in scuola materna a Bari, il PM archivia – ANSA 8/9/2006

ansa(ANSA) – BARI, 8 SET 2006 – Rilevata la “sostanziale inattendibilità dei minori” e ritenendo gli “indizi” raccolti nel corso delle indagini “gravi”, ma che non sono andati oltre una “forma larvale”, la Procura di Bari ha chiesto l’archiviazione dell’inchiesta a carico di una maestra di una scuola materna della Murgia Barese arrestata nel novembre scorso con l’accusa di aver compiuto atti sessuali su minorenni.

La maestra – che rimase circa un mese e mezzo agli arresti domiciliari, poi fu sottoposta all’obbligo di dimora ed è tuttora sospesa dal servizio – è accusata di aver costretto bambini di quattro anni a vedere il film ‘La creazione dell’ uomo, Adamo ed Eva”; durante la visione del film – secondo l’accusa – la donna, che è nubile ed ha 44 anni, assieme ad una sua collega, avrebbe detto ai piccoli di spogliarsi completamente e di mettere davanti ai genitali foglie di fico tenute insieme con spilli.

Gli alunni – secondo le accuse contenute nel provvedimento cautelare – sarebbero stati quindi costretti a palparsi a vicenda e ad assumere posizioni tipiche dell’atto sessuale, pose che sarebbero state fotografate da un bidello. Chi si opponeva – secondo l’accusa – veniva punito o addirittura schiaffeggiato.

Dopo mesi di indagini, fatte di dichiarazioni di bambini, racconti di mamme terrorizzate e di intercettazioni ambientali, il 12 novembre scorso i carabinieri della compagnia di Altamura (Bari) posero agli arresti domiciliari la maestra 44/enne, e notificarono informazioni di garanzia ad un’altra insegnante, di 53 anni, sposata, e ad un bidello di 61, sposato con figli.

Anche per questi ultimi il pm ha chiesto l’archiviazione.

Il provvedimento cautelare fu emesso dal gip del Tribunale di Bari Michele Parisi che accolse la ricostruzione accusatoria del pm, Lydia Deiure.

Nel corso del lungo incidente probatorio compiuto dopo l’arresto – sostiene il pm Deiure nella richiesta di archiviazione – “i bambini, probabilmente per il lungo decorso di tempo, la stanchezza del viaggio, la totale estraneità e la ‘asetticita” dell’ambiente nel quale l’acquisizione probatoria si è svolta, si sono dimostrati poco disponibili e sordi a qualsivoglia stimolazione, sia pure doviziosamente proposta”.

Hanno quindi avuto – sempre secondo l’accusa – un atteggiamento diverso da quello (“molto più ricco di dettagli”) che ebbero nel corso della loro prima audizione, che portò all’arresto della maestra.

Da qui la constatazione del pm che l’esito negativo dell’incidente probatorio, assieme alla “inesistenza di altre prove, non consente in alcun modo di sostenere validamente l’accusa in dibattimento”.

Nonostante ciò, il magistrato evidenzia nella richiesta di archiviazione che sulla vicenda “permangono delle ombre sinistre sui comportamenti delle persone sottoposte ad indagine”. “E’ del tutto inverosimile – argomenta – che dei bambini di soli quattro anni abbiano potuto architettare delle descrizioni così dettagliate di circostanze a sfondo sessuale che, a quella età, sono totalmente ignote, ed è ancora più inquietante che ne abbiano, in modo autonomo, parlato in casa”. (ANSA)

One thought on “Pedofilia in scuola materna a Bari, il PM archivia – ANSA 8/9/2006

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...